Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

PARADIDDLE ILLUSION IN 4 NEL 6

Valutazione attuale:  / 8
ScarsoOttimo 
Dettagli

 

Foto_2.jpg

 

PARADIDDLE ILLUSION 4 NEL 6

 Ciao a tutti, mi chiamo Jonhatan Tenerini e sono insegnate “Scuderie Capitani” abilitato per la provincia di Massa Carrara. Vorrei ringraziare in anticipo “Planet Drum” per questa opportunità, Gianluca Capitani e Francesco “Finch” Russo.

L'idea che vorrei proporvi riguarda i 4 paradiddle ma visti sotto un'ottica diversa, in poliritmia 4 nel 6.

Nel dettaglio, partendo dall'ottima conoscenza dei paradiddle suonati sia sul rullante e come “groove”, vorrei creare un'illusione ritmica.

Sappiamo tutti che i paradiddle si sviluppano a sedicesimi, 8 sedicesimi in 2 movimenti (battuta di 2/4). La mia idea è di svilupparli in sestine, quindi moltiplicarli per 3 (8x3=24 sedicesimi) così da inserirli perfettamente in una battuta di 24 sedicesimi (battuta di 4/4). 

Tenerini1.jpg

Cosa è che crea l'illusione?
Il paradiddle in sé ha due accenti, sul primo sedicesimo di ogni movimento e quindi ogni 4 sedicesimi. Se manteniamo i suoi accenti originali sulla base delle sestine, si verrà a creare una poliritmia 4 nel 6, 1 accento ogni 4 note su gruppi di sestine.

Per avere una marcata illusione ritmica, inserisco anche un charleston a pedale a quarti.

In questo esercizio svolgerò i 4 paradiddle sul rullante, su base di sestine in poliritmia 4 nel 6, ad una velocità di 90 bpm: 

Tenerini2.jpg

Una volta appresi questi paradiddle possiamo suonarli su due battute, la prima con il classico paradiddle a sedicesimi e la seconda con il groove paradiddle 4 nel 6.

Partendo dal primo esercizio in questa fase suonerò i paradiddle 4 nel 6 come “Paradiddle Groove”. 

Tenerini3.jpg

 

Potremo anche suonarli su due battute, la prima formata da un groove ad ottavi e la seconda con il groove paradiddle 4 nel 6.

L'ultimo esercizio che vado a proporvi riguarda invece il primo paradiddle, nel dettaglio il primo paradiddle groove suonato sempre a sestine e in poliritmia 4 nel 6.
Per accentuare l'illusione ritmica e rafforzare il timing, utilizzerò tutti gli spostamenti di cassa possibili usando sempre un punto di riferimento che in questo caso sarà il metronomo a 80 bpm. 

Tenerini4.jpg

Una volta assimilati questi concetti, possiamo creare delle figure molto interessanti sia per l'inventiva di fill sul set sia di groove, mescolando i 4 paradiddle e sostituendo alcuni sedicesimi con dei colpi di cassa.

Spero che questo concetto possa esservi utile. Per me lo è stato molto per migliorare l'approccio allo strumento, rafforzare le ghost notes, il groove e la poliritmia.
Grazie a tutti per la lettura. 

 

 

 

 

JONHATAN TENERINI

Jonhatan Tenerini , insegnante abilitato Scuderie Capitani per la Provincia di Massa Carrara, attualmente continua il suo studio con il M° Gianluca Capitani. Ha suonato in varie tournèe in Italia e all'Estero. Attualmente collabora con varie band ed artisti, sia in studio di registrazione e live. Insegna Batteria presso Scuderie Capitani nella sede di Montignoso (MS) e nella sede di Carrara presso la scuola di musica e studio di registrazione Musicantiere Toscana del M° Alessandro Di Dio Masa. 

Share
   
 
© AMD communication - All rights reserved