Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

Paradiddle & Frasi Lineari

Valutazione attuale:  / 6
ScarsoOttimo 
Dettagli

 

aleatzori

 

Ciao a tutti, per uno spazio come questo ho pensato di partire da un’idea semplice e senza dubbio conosciuta e applicata da batteristi di qualsiasi livello, il paradiddle, per aggiungere poi degli elementi che gli dessero una veste interessante e stimolante anche per chi invece avesse gia’ una formazione solida.

Ho preso come esempio il paradiddle numero 1, e inserendo dei colpi di cassa ho creato delle frasi lineari (argomento attualissimo nel drumming contemporaneo), andando cosi’ a costruire dei cicli “numericamente” interessanti, come 5-7 o 9, sviluppati in sedicesimi o trentaduesimi.

Il gruppo di esempi A, utilizza lo sticking classico DSDDSDSS, ma preceduto ogni volta da un singolo colpo di cassa. Il ciclo che si viene a creare è così di 9 colpi, da sviluppare sino a concludere I 16 (Es. 1) o 32 (Es. 2) dai quali la battuta è formata.

Il gruppo di esempi B usa lo stesso paradiddle, ma il colpo di cassa viene inserito sia prima della cellula DSDD, che prima di quella SDSS. Il ciclo prodotto in questo caso è un 5, anche qui fatto girare su sedicesimi o trentaduesimi.

Il gruppo C ha una piccola variante, visto che il rudimento utilizzato è il paradiddle-diddle, sticking DSDDSS, preceduto dal solito colpo di cassa. Si parla stavolta quindi di un ciclo di 7 colpi, ancora sviluppato in sedicesimi e trentaduesimi.

Per lo sviluppo degli esempi, visto che I cicli sono dispari, sarebbe ottimo riuscire a mantenere un hi hat in quarti, o ottavi, in modo da essere certi di non perdere il beat a causa dell’effetto melodico dei pattern proposti.

Non ho inserito riferimenti ne all’accentuazione ne all’orchestrazione degli esempi proprio perchè il paradiddle è talmente utilizzato e sviscerato da tutti, che sara’ sufficiente ad ognuno usare le proprie idee al riguardo, per creare dei pattern personali ed efficaci. 

Dal punto di vista dello sviluppo ulteriore di queste idee generali, posso suggerire come esempio tre vie, ma molte altre sono quelle possibili:

  1. Utilizzo di paradiddle diversi, come DSSDSDDS oppure DDSDSSDS, al posto del classico “numero uno” proposto.
  2. Displacement: in tutti gli esempi ho inserito il colpo di cassa a inizio battuta; modificando questo solo elemento, e facendo partire la cassa dal secondo, terzo, o quarto colpo della battuta, lasciando il ciclo in questione inalterato, si ottengono virtualmente infinite variazioni sul tema.
  3. Sviluppo in sestina invece che in 16 o 32 come negli esempi.

 

 

aleatzori PARADIDDLE E FRASI LINEARI copy

 

Sperando di aver dato magari a qualcuno un minimo di spunto relative allo studio personale o all’esecuzione live, Vi saluto e Vi ringrazio per l’attenzione, e Vi invito a dare un’occhiata a www.alessandroatzori.com!

 

ALESSANDRO ATZORI 

Alessandro Atzori batterista e percussionista, studia preso The Planet Drum London, insegna nella stessa struttura; tour del Regno Unito, session work for Donna Summer, Dana Fuchs, attualmente batterista per Dario Elia, Coldscape, Alice Kill the Rabbit, per Elio Extra Vergine (Elio e le storie tese tribute), Susquartet, e batterista residente per la 7 Vizi Band.
Studia con Luca Capitani e insegna per Scuderie Capitani a Cagliari e Carbonia.

 

{jcomments on} 

 

Share
   
 
© AMD communication - All rights reserved