Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

Benny Greb - The Language of Drumming Master Class

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Dettagli

 

 

Benny Greb - The Language of Drumming Master Class


BennyGreb_24_03_2011L'evento è stato fortemente voluto da Mirella Murri, mente attiva dell’organizzazione come ha voluto precisare Lucrezio de Seta durante la presentazione dell’evento, e prodotto grazie alla collaborazione delle scuole di musica di Roma l'Ottava, Bat-te-ri-a Drumming School, Ritmix Drumming School, Fox Accademy, Scuderie Capitani Music Accademy & Stazione Musica e Viva Musica. Il Teatro Aurelio in Roma, location già utilizzata altre volte dall’organizzazione, ha fatto da degno sfondo ad una clinic che ha riscontrato un successo inevitabile.

Molti sono stati gli amici, gli insegnanti e gli artisti presenti alla clinic: da Derek Wilson (onnipresente e lodevole per la sua costante partecipazione a tali eventi culturalmente importanti per tutto il movimento batteristico) a Ezio Zaccagnini, Alessandro Svampa, Roberto Pirami, Dario Esposito, Daniele Giovannoni, Stefano Marazzi, Alex Barberis, Gianfranco Romano e molti altri che vorranno scusarmi per aver dimenticato di citarli. E tutti hanno confermato la assoluta valenza della clinic.
Benny non si è solo limitato a dimostrare come il suo ”Alfabeto Ritmico” a 24 caratteri possa essere utilizzato per sviluppare timing, tecnica, controllo della dinamica e velocità (così come era largamente previsto), ma ha elaborato veri e propri scenari di vita quotidiana, affrontando tematiche attuali, esprimendo perplessità sulle false problematiche di molti allievi inerenti la tecnica senza mai preoccuparsi della musicalità di un groove e dimostrando in modo pratico come uno stile, seppur suonato correttamente, possa non funzionare in un costesto musicalmente non adatto.
BennyGreb_24_03_2011_Planet

Benny Greb ha ammaliato il pubblico fino alle 23:30 senza mai fermarsi per una pausa. Ha immediatamente fatto capire a tutti la sua valenza tecnica iniziando con due brani, per poi dare ampio spazio alle domande del pubblico (una risposta di ben 45 minuti sulla domanda inerente i tempi dispari!) senza elemosinare mai risposte. Un vero comunicatore con un grosso futuro davanti. Un musicista eccellente senza inutili virtuosismi (tra pochi giorni vedrete anche alcuni video inerente la clinic) con delle solide basi umane (è rimasto sino all’1:30 per foto e autografi).
Grazie Batterika per averci fatto crescere ulteriormente e grazie a tutte quelle strutture che, credendo finalmente in un progetto comune, hanno aiutato a organizzare tutto questo.

 

{jcomments on}

Share
   
 
© AMD communication - All rights reserved