Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

Remo Colortone Drumheads

Valutazione attuale:  / 3
ScarsoOttimo 
Dettagli

Remo Colortone Drumheads

Remo Colortone Drumheads

Ho appena ricevuto un enorme scatolone (leggerissimo viste le dimensioni) da parte della rivista Planet Drum (www.planet-drum.com) contenente un’ampia gamma di pelli REMO. Quando per la prima volta mi dissero che si trattava della nuova linea di pelli colorate, rimasi un po’ scettico. Non per il valore assoluto delle pelli REMO (che ho avuto modo e piacere di recensire in altri momenti) o per le loro qualità timbriche, ma per l’utilità che le stesse potevano avere visto che l’unico elemento da considerare veramente era il loro aspetto estetico.

Li per li ho pensato che fosse una mossa saggia di quei geni dell’ufficio marketing della REMO perché i batteristi sono sempre in cerca di effetti speciali e si spaccano da anni per questo genere di cose. Però decisi di accettare la sfida di scrivere qualcosa di interessante (almeno spero) su queste pelli REMO decisamente particolari.

Veniamo a noi. La nuova serie di pelli Colortone della REMO si basa su alcuni dei più noti modelli trasparenti (le così dette pelli Clear) dell’azienda americana. Il risultato ottenuto da questo esperimento consiste in una pelle dalla qualità sonora conosciuta (ed elevata) ma dall’aspetto cromaticamente innovativo e sorprendentemente bello per la nostra batteria. Così, dopo i primi prototipi, la REMO ha deciso di commercializzare le nuove versioni della Emperor, Powerstroke 3 e Powerstroke 77 in ben sei colori meravigliosamente accesi: rosso, arancione, giallo, verde, blu e un particolare fumè.

 

Remo-Colortone-Drumheads-bluePer questa recensione, ho ricevuto tutta la serie Colortone Emperor con i seguenti colori: da 8” Blu, da 10” Arancione, da 12” Rossa, da 13" gialla, da 14" Blu, da 16” Verde, da 18” Smoke e da 22” per la cassa Gialla, tutte montate sulla mia batteria che ora assomiglia ad un bel sacchetto di caramelle.

Non avendo a disposizione le Powerstroke 3 e Powerstroke 77 (le quali confido di ricevere presto per completare il discorso Colortone), non ho molto da dire rispetto ai suoni delle Emperor. Si tratta di modelli famosi e ben noti che hanno fatto la storia del pop, sono tra le preferite dei batteristi Hard Rock, Funk & RnB e non solo, e sono ascoltabili in una altissima percentuale di dischi più o meno famosi. Le Emperor sono delle pelli costruite con 2-strati di pellicola Mylar trasparente da 7 mil dal suono pieno, corposo e con un'eccellente fascia di tonalità basse. Ora, vista l’aggiunta del pigmento colorato, come sarà la risposta sonora delle Colortone? Nonostante la presenza di un colorante, il risultato delle Colortone è identico alle Clear con stesso tono caldo, aperto, potente, una proiezione del suono decisa e una resistenza invariata. Le Colortone da 16” e 18” hanno fornito delle tonalità focalizzate più verso dei toni medio-bassi con un attacco accentuato. Alla loro struttura è stato aggiunto un anello da 3-mil, (pur rimanendo invariata la composizione di 2 strati di pellicola 7 mil) per ridurre i sovrattoni, fornendo un controllo completo ed un perfetto equilibrio nella risposta tonale.

Remo-Colortone-Drumheads-green

È chiaro che la REMO si sia impegnata ed abbia fatto di tutto per ottenere un suono coerente con le Emperor tradizionali. Questo era apparentemente un compito semplice, ma è risultato più difficile di quanto si potesse immaginare. E in realtà ha una logica se pensiamo che anche delle modifiche minori alla formula Mylar (di cui la REMO è proprietaria), possono influenzare notevolmente il tono e la sensibilità di una pelle. Dopo aver passato un po'di tempo con queste pelli mi sono reso conto che i tecnici della REMO abbiano centrato l’obiettivo: le Colortone sono taglienti, reattive, dal suono presente e rispondono esattamente come le sorelle maggiori.

Remo-Colortone-Drumheads-orange

Ora parliamo dell’aspetto più futile se vogliamo (ma sarà davvero così in un mondo che vive sempre più di immagine). Le Colortones sono puro piacere per gli occhi. La prima cosa che ho notato quando ho aperto il pacco è stata la ricchezza dei colori; questi sono molto più accesi di quanto mi aspettassi in base alle fotografie che avevo visto online.

Ma come vengono colorate le delle pellicole nate trasparenti? Quelle tinte traslucide vengono applicate alla pellicola in Mylar utilizzando la tecnologia di “Imaging Skyndeep” (Skyndeep Imaging Technology) registrata dalla Remo, il che significa che le sfumature fanno parte della pellicola per garantire un'applicazione uniforme e un pigmento duraturo. Il risultato di questa tecnologia innovativa è una durata maggiore della tinta senza rischio di desquamazione del colore e senza lasciare parti di colore sulle bacchette, e questo è dato dal fatto che non si tratta di un semplice rivestimento o una finitura.

Remo-Colortone-Drumheads-red

Per essere certo di quanto dichiarato dalla REMO ho analizzato a fondo le pelli messemi a disposizione. Ho esaminato tutti i bordi del telaio e non ho visto chiazze trasparenti o colore mancante. Era evidente che il Mylar è colorato prima che le pelli vengano tagliate e modellate. Dopo una valutazione abbastanza rigorosa ho voluto esagerare raschiando ripetutamente una pelle con un cacciavite per accertarmi che il colore non sarebbe saltato. E così è stato. Ora ho una pelle graffiata ma perfettamente funzionante e omogenea nel colore.

Devo aggiungere che, nonostante il mio iniziale scetticismo, le Colortones sono delle pelli che conferiscono alla batteria una personalità ed una presenza scenica davvero accattivante. Anche se la loro resa migliore (almeno credo) la facciano con dei tamburi acrilici trasparenti, ho notato che i colori risaltano anche su dei kit tradizionali con colori interni anche scuri (il mio ha una tinta grigia interna). I modelli blu, verde, rosso e smoke sono risultati comunque brillanti o, quantomeno, invariati indipendentemente dalla luce ambientale. Le pelli gialle e arancioni hanno sofferto un po'semplicemente perché le tonalità sono più chiare e gli interni scuri del mio drumset non hanno aiutato. Quindi, se avessi un set con interni natural o quantomeno una finitura interna chiara, non mi farei alcun tipo di problema a colorare la mia batteria con queste pelli davvero spettacolari su un palco scintillante di luci.

Remo-Colortone-Drumheads-smoke

In conclusione devo dire che la REMO ha raggiunto il suo obiettivo con queste nuove Colortone. Ciascuno dei modelli presentati in questa recensione si è dimostrato fedele alle loro sorelle maggiori Emperor Clear e l'aggiunta del pigmento al Mylar non sembrava creare differenze evidenti nel suono. Per quanto riguarda l’aspetto estetico le pelli risaltano sotto qualsiasi luce e, considerando che l’aspetto è, in questo caso, il focus del prodotto, direi che le Colortone valgono l'investimento per i batteristi alla ricerca di qualche nuova e curiosa forma di estro.

Remo-Colortone-Drumheads-yellow

REMO è un marchio distribuito in Italia da Aramini Strumenti Musicali. Per info sulle Colortone 
 

Share
   
 
© AMD communication - All rights reserved