Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

Italian Chinese (Simplified) English French German Hindi Portuguese Spanish

REMO ARTBEAT® Artist Collection

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 
Dettagli

REMO ARTBEAT
ARTIST COLLECTION

ARTBEAT Artist Collection


Le nuove pelli ARTBEAT® Artist Collection della Remo sono delle vere e proprie opere d’arte del design che uniscono stile e qualità sonora grazie alla collaborazione di Aric Improta dei Night Versus.

Prodotte per strumenti a percussione come Cajon, Djembe, Tambourine dal look riconoscibile all'istante, l’azienda statunitense ha immesso nel mercato anche misure adatte per drum sets. Noi di Planet Drum abbiamo ricevuto un set composto da:

ARTBEAT Artist Collection 10 NewSun

ARTBEAT® Artist Collection 10” Skyndeep Emperor Clear “New Sun”

ARTBEAT Artist Collection 14 Nocturnal

ARTBEAT® Artist Collection 14” Skyndeep Emperor Clear “Nocturnal Bloom”

ARTBEAT Artist Collection 14 Dilate

ARTBEAT® Artist Collection 14” Skyndeep Suede Clear Dot On Bottom “Dilate”

ARTBEAT Artist Collection 16

ARTBEAT® Artist Collection 16” Skyndeep Emperor Clear “Disillusion”

Come dicevamo la linea ArtBEAT ™ Artist Collection unisce l’Arte ed il Drumming portandoli ad un livello davvero mai visto prima nell'industria della musica dedicata alla batteria, vere e proprie opere d'arte, pezzi originali stampati sui prodotti Remo.

La procedura del trasferimento delle immagini sulle pelli utilizza la tecnologia detta Skyndeep®, una graphic imaging technology grazie alla quale Remo è in grado di trasferire immagini grafiche suoi prodotti, offrendo agli artisti un ulteriore elemento per mostrare creatività artistica e sonora.

La tecnologia Skyndeep® consiste nell’infusione grafica del pigmento in una superficie in poliestere. Questa procedura rende la pelle straordinariamente attraente, da un punto di vista estetico, ma anche particolarmente resistente agli agenti atmosferici, caratterizzandola con toni caldi che aumentano il suono, il volume e la proiezione in qualsiasi ambiente.

Tutte le pelli ARTBEAT® Artist Collection sono caratterizzate da toni molto aperti che si adattano a molte situazioni musicali. I modelli per Tom sono costruiti con due strati di pellicola Emperor Clear da 7 mil per una massima proiezione sonora e una maggiore durata nel tempo. La pelle per il rullante è costruita, invece, con una pellicola da 10-mil di Skyndeep White Suede film e uno strato centrale da 5 mil (reverse clear dot) per ottenere una maggiore durata della pelle e un controllo maggiore dei sovrattoni

Per maggiori dettagli si ricorda che tutti i prodotti REMO sono distribuiti in Italia da Aramini Strumenti Musicali 





Aric Improta
Aric Improta è il batterista/percussionista della Progressive band Night Verses. Negli ultimi anni Aric è stato in tournée in ben 17 paesi e oltre 30 stati ed è stato finalista nel 2012 del drum off di Guitar Center.

Aric Improta ha iniziato a suonare quando aveva 3 anni. Proveniente da una famiglia di musicisti è sempre stato incoraggiato a raggiungere i suoi sogni musicali. "La musica è stata sempre celebrata in questo modo nella nostra casa", ci ha detto Improta. "Sono sempre stati disposti a farmi suonare quanto volevo in casa e non si sono mai preoccupati del rumore."

Un giorno i suoi genitori, Richard e Jodi Improta, gli dissero che se avesse voluto ottenere una batteria più grande avrebbe dovuto unirsi alla banda della scuola elementare e imparare di più sulla musica, cosa che Aric fece in quarta elementare.
Da allora ha suonato con molte cover di band come i Blink-182 e ha iniziato a capire come scrivere canzoni originali. Suonava in tre o quattro gruppi contemporaneamente, "Ho sempre cercato di suonare il più possibile con i migliori musicisti, anche se non ero all'altezza, perché volevo migliorare", ha detto Improta.

"Più di ogni altra cosa, mi piace essere originale. I miei batteristi preferiti sono sempre stati quelli che sono stati così particolari che non puoi immaginarli con nessuno se non con la loro band. Ho sempre desiderato essere un Tim Burton o Quentin Tarantino dei tamburi.”
"Ho sempre voluto essere in grado di scrivere la mia musica con la mia band e fare i suoni che mi piacciono. Per quanto voglia essere conosciuto come batterista è più importante per me che la mia band si spinga oltre".

Share
   
 
© AMD communication - All rights reserved