Carlo Marzo – Pillole di percussioni

Una rubrica didattica tenuta da uno dei più talentuosi percussionisti italiani dalla comprovata esperienza e bravura. Carlo Marzo è fiero (e noi orgogliosi) di presentare dei brevi video di circa 3 minuti, comprensivi del parlato e spiegazioni tecniche, dove tratta argomenti tecnici oltre offrire che consigli pratici sul corretto utilizzo di percussioni e accessori che possono fare la differenza se suonati con la corretta impostazione e groove

Musicoterapia-e-demenze1

Musicoterapia e Demenze

Musicoterapia e Demenze

“…Ma per quanti sono persi nella demenza la musica per loro non è un lusso, ma una necessità, e può avere un potere superiore a qualsiasi altra cosa nel restituirli, seppure soltanto per poco, a se stessi e agli altri”
Oliver Sacks, neurologo e scrittore.

Musicoterapia-e-demenze1

L’elemento sonoro-musicale è qualcosa che accompagna l’essere umano da sempre, ancor prima della comparsa del linguaggio. Lo psicologo Sloboda (1988, pp. 23-26) afferma che “il motivo per cui la maggior parte di noi prende parte ad attività musicali, componendo, eseguendo o semplicemente ascoltando, è dato dal fatto che la musica è capace di suscitare in noi stessi delle emozioni profonde e significative e che tali esperienze musicali possano fornire sollievo dalla monotonia, dalla noia e dalla depressione”. Se per la maggior parte di noi l’ascolto musicale costituisce solo un’ esperienza emotiva gratificante, per il paziente demente rappresenta anche uno strumento privilegiato per mantenere vivo il proprio “sè”.

(altro…)

Pat-Thorpey

A Mr.Big Pat Torpey

Pat Torpey “Take Cover” groove

Pat-Thorpey

Lo scorso 7 febbraio all’eta di 64 anni è morto il batterista e fondatore dei Mr. Big Pat Torpey a causa delle complicazioni derivanti dal morbo di Parkinson. In questa lezione Michele Panepinto effettua un’attenta e scrupolosa analisi del groove “Take Cover”

(altro…)

DarioEsposito2

Double Stroke Roll

Double Stroke Roll

DarioEsposito2

Salve a tutti amici di Planet Drum, e benvenuti ad un altro appuntammo con questa mia rubrica didattica.

Oggi vorrei parlare di uno dei rudimenti più importanti e a mio avviso più complicati da velocizzare, il Double Stroke Roll cioè il rullo a colpi doppi RRLL. Negli ultimi anni per esigenze di lavoro ed espressive ho impiegato molto del mio tempo nel passaggio dalla traditional grip alla matched grip ed ho dovuto rieducare da zero la mia mano sinistra, sicuramente più avvezza ai singoli con la presa simmetrica e particolarmente allenata ai doppi con l’impostazione tradizionale. Ho ancora molto lavoro da fare, ma ho così riscoperto cosa vuol dire allenare da zero questo rudimento. Ho cercato di capire ad esempio quali movimenti potevo copiare dalla mano destra, riscontrando dunque l’importanza dell’utilizzo corretto delle dita e dell’evitare che la bacchetta sia lasciata a se stessa e priva di controllo all’interno della mano. In ogni caso ci sono diverse gestioni di ogni rudimento che variano a seconda dei volumi e soprattutto a seconda delle velocità. 

(altro…)

Circle

Musicoterapia: modelli e campi d’applicazione

Musicoterapia: modelli e campi d’applicazione

Circle

Ci sono diversi modelli di riferimento in Musicoterapia, portati avanti da altrettante scuole di pensiero. La distinzione più importante è quella che classifica gli approcci musicoterapici a seconda che siano centrati su metodi recettivi o attivi. La musicoterapia recettiva si basa principalmente sull’ascolto sonoro musicale, con conseguente limitazione della motricità e dell’attivazione corporea da parte del paziente. In virtù di queste caratteristiche essa tende a stimolare rappresentazioni mentali, simbolizzazioni e ricordi infantili.

(altro…)

13055441 10209496769202675 5632623670029960316 n

Time Management – IL PIANO D’AZIONE

Time Management – IL PIANO D’AZIONE

13055441 10209496769202675 5632623670029960316 n

Ciao e ben ritrovato!

Siamo arrivati all’appuntamento finale, quello in cui applicheremo tutte le informazioni della parte relativa alla teoria e, soprattutto, le tattiche presentate nello scorso articolo. Riuscire a implementare qualcosa di nuovo e farlo diventare un’abitudine può essere, nelle prime fasi, apparentemente difficile. Le abitudini, secondo recenti studi del London College, si fisserebbero dopo 66 giorni di pratica disciplinata. Questo numero, pur variando da persona a persona, ci fa però capire come sia necessario esercitarsi in modo metodico e costante per rendere una nuova abitudine parte del nostro reale patrimonio.

(altro…)

Vassily Kandinsky 1923 Composition

La Musicoterapia: le origini

La Musicoterapia: le origini

Vassily Kandinsky 1923 Composition

Benvenuti in questo mio primo articolo sulla musicoterapia in una nuova rubrica propostami da Marco Mammoliti che ringrazio e che terrò con molto piacere. L’effetto terapeutico della musica non è più una novità sia in campo scientifico sia in quello musicale. Ringrazio, quindi, Planet Drum, Claudio Canzano, Claudio Formisano e la Master Music per questa opportunità di poter diffondere meglio i benefici della Musicoterapia e l’ormai dilagante attività che è il “Drum Circle”  

La musica viene considerata la più antica forma d’arte associata al sollievo della malattia. I papiri medici egiziani risalenti al 1500 a.C. circa descrivono l’uso della musica come mezzo per influenzare il corpo umano. La Bibbia ci racconta che quando Saul era angosciato e in preda all’agitazione Davide suonava per lui la cetra ed otteneva immediatamente un effetto rilassante (Samuele 1, 16-23). Nello sciamanesimo la musica, le canzoni e il ritmo hanno un ruolo fondamentale nel processo di guarigione. Nel fenomeno del tarantolismo, che caratterizzò le regioni del sud Italia fin dal Medioevo, musica e danza venivano utilizzate, anche per diversi giorni, allo scopo di combattere un delirio causato da una reale o immaginaria puntura di un ragno (la tarantola).

(altro…)