gennaroderosa2

Gennaro De Rosa

Nasce a Cosenza nel 1976.
Batterista-Percussionista, affianca agli studi classici lo studio di diversi strumenti etnici e soprattutto dei tamburi a cornice. Fondatore del “Progetto Mandara” con l’ultimo album distribuito da Ethnoworld/Venus in Italia, in Germania (New Music); Gran Bretagna (International Rec) e negli Stati Uniti (Silverwolf Records).
Ha suonato, registrato e collaborato, tra gli altri, con: Mandara, Il Parto delle nuvole Pesanti, Peppe Voltarelli, Arnaldo Vacca, Brychan, Marco Ferradini, Enrico Capuano, Marco Messina, Peppe Servillo, Raiz, Giovannimparato, Serafino, Orchestra di tamburi a cornice “Tamburellando”, Pentole & Computer, Raiz, Rosaluna, A. Canino, D.Van de Sfroos, Peppa Marriti, Konsentia, Luca Faggella, Agorà, Cataldo Perri, Codice 22…ecc…

bozzio3

Terry Bozzio

Terry John Bozzio (nato il 27 dicembre 1950) statunitense studiò alla Sir Francis Drake High School di San Anselmo, California, dove ricevette un diploma in musica nel 1969. Si fece un nome registrando e andando in tour con Frank Zappa (e apparendo nel concerto Baby Snakes), ed in seguito con gli UK. Divenne particolarmente famoso nel progetto di Zappa The Black Page, un gruppo di musicisti progettato per fare musica da incubo. Attualmente Bozzio vive a Austin, Texas.

manu1

Emanuela Borzi

Il giorno 11 marzo sono stato chiamato da un amico che m’invitava a far parte di un folto pubblico per ammirare il trio Mel Previte, Roby Pellati e Rigo Righetti presso un famoso locale romano. Ho così avuto modo di conoscere un personaggio (batterista ovviamente) di sicuro interesse artistico. Stiamo parlando di EMANUELA BORZI, una batterista con alle spalle una vasta esperienza.

depaola

Giuseppe De Paola

Ho avuto modo di conoscere Giuseppe De Paola attraverso quello straordinario strumento che è internet, ed abbiamo subito capito che c’era qualcosa che ci accomunava. Non si trattava solo della passione per la batteria, le attrattive comuni quali la politica, l’informatica, lo sport, si sono rivelati essere di reciproco interesse ed hanno portato Giuseppe ad una florida collaborazione con Planet Drum.

gatto

Roberto Gatto

Ancora una volta ci troviamo insieme ad un grosso personaggio, ma questa volta non parliamo di nomi difficili da pronunciare, non dobbiamo guardare per forza lontano. Uno dei più grandi batteristi jazz d’Europa è italiano e si chiama Roberto Gatto. Roberto, oltre ad essere molto simpatico e disponibile, è anche allegro, schietto e mostra anche nel suo modo di fare tutta la personalità che lo caratterizza dietro al suo strumento.